Il 38enne barese, Nicola Ferrara, residente a Milano, è stato arrestato dal Ros dei carabinieri per istigazione al terrorismo.

Stando alle indagini, il 38enne avrebbe fornito una sorta di assistenza economica con tre valigie per un totale di 400 euro a Ghassen Hammami, detenuto nel carcere di Rossano Calabro, arrestato anche egli per istigazione al terrorismo.

Secondo l’ordinanza cautelare lo stesso Hammami lo avrebbe anche convertito e radicalizzato. I due inoltre, mentre Hammami era in carcere, avevano intrattenuto un rapporto epistolare.

Nell’ordinanza vengono riportati anche tutti gli altri contatti pericolosi del barese. Ferrara  aveva avuto rapporti con El Madhi Halili, condannato a Torino per associazione con finalità di terrorismo perché pubblicava video e materiali riferibili allo sceicco Abou Muhammad Al Adnani, riportando particolari degli attentati di Parigi e Bruxelles. Contatti anche con Mario Cavallaro indagato in un’inchiesta per terrorismo della Digos di Bari e Foggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here