Alle prime ore di questa mattina il personale Stazione Carabinieri Capurso, al termine di articolata attività investigativa supportata anche da attività tecniche, ha tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari, P.G., censurato, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini, concretizzatesi tra il novembre 2018 e il gennaio 2019, come si legge nel comunicato dei Carabinieri, hanno consentito di accertare che il predetto aveva posto in essere una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Cassano delle Murge.

Nel corso delle indagini, grazie anche all’ausilio di Unità Cinofile Antidroga, a Cassano delle Murge, in località Cisterna delle Monache, in un casolare in stato di abbandono, a gennaio 2019 è stata rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di quattro chilogrammi e marijuana per un peso complessivo di grammi 500, in parte già confezionata in singoli dosi per la vendita. Lo stupefacente immesso sul mercato avrebbe fruttato la somma di euro cinquantamila circa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here