“Un’opera attesa da oltre 30 anni da tutti i cittadini e che eviterà l’attraversamento del centro abitato”. Francesco Crudele, sindaco di Capurso, non nasconde la sua soddisfazione. Questa mattina, nella Sala Consiliare a Palazzo di Città, sono stati illustrati i dettagli del piano per la realizzazione della “Variante alla Strada Provinciale 240 all’abitato di Capurso”.

Si tratta di un intervento importante per l’area metropolitana, dal valore complessivo di 3.740.000 euro, tra fondi CIPE e risorse della Città Metropolitana di Bari, destinato a rivoluzionare profondamente la viabilità del sudest barese.

Realizzata interamente in territorio di Capurso, consentirà infatti di convogliare il traffico del Sud-Est barese, da Rutigliano, Conversano e Castellana Grotte, a Sud dell’abitato di Capurso fino a raggiungere la ss100 Bari-Taranto evitando l’attraversamento degli abitati di Capurso e Triggiano e decongestionando dal traffico pesante.

“Impedirà alle auto di entrare nel paese liberandolo da tutto il traffico alternativo alla ss16 e renderà più sostenibile la mobilità. Speriamo che in questo anno e mezzo necessario per la realizzazione non ci siano imprevisti” ha aggiunto Crudele.

“Si tratta di un’opera importante, la prima di 4 varianti – ha spiegato Antonio Decaro – sono state finanziate anche le varianti a Castellana Grotte, a Putignano e Santeramo, in questa maniera cerchiamo di collegare la statale 16, la ss100 e la 172 con i 41 Comuni dell’Area metropolitana evitando gli attraversamenti stradali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here