“Era tutto in regola, ma alla fine hanno deciso di sequestrare tutto e di farmi una multa di 5mila euro”. Parasole, lo storico venditore ambulante che da sempre staziona sul lungomare in zona San Cataldo ha dovuto fare i conti con la Polizia Locale.

“Dopo il vostro video, ho avuto diversi controlli da parte dei vigili che si occupano delle licenze. Mi hanno sempre detto che era tutto in regola e non ho mai avuto problemi. Ieri però si sono fermati due agenti in moto che hanno iniziato a trovare dei cavilli nella Scia e così hanno deciso di chiamare rinforzi. Mi hanno sequestrato il treruote, il frigorifero posizionato sul carrello e tutta l’attrezzatura e poi mi hanno fatto una sanzione di 5mila euro”.

Stando alle parole di Parasole, la Polizia Locale non è stata intransigente sul fatto che la licenza non fosse più a nome suo, ma intestata a suo figlio che, al momento dell’ultimo controllo, non era presente.

“Non so come devo fare. Mi hanno levato tutta la mia vita – conclude disperato Parasole – Adesso ho dato tutto in mano all’avvocato. Pagherò la multa, ma per piacere ridatemi l’attrezzatura”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here