La nostra è una provocazione nata dalla rassegnazione dei residenti di corso Italia. La strada che costeggia la ferrovia barese è il ritrovo per immigrati, clochard e tossici che si danno al bivacco e alla droga.

Siringhe, stalli e deiezioni umane. Saremo anche ripetitivi, ma corso Italia è davvero una fogna a cielo aperto. Visto che le continue lamentele, proteste e segnalazioni dei residenti non hanno portato a nulla, abbiamo deciso di lanciare una provocazione ai residenti: perché non dormire e drogarsi su corso Italia come fanno gli altri?

Nonostante i continui interventi dell’Amiu, per ultimo quello di stamattina dove degli addetti della municipalizzata barese hanno provveduto al ritiro degli ingombranti usati per creare gli stalli, corso Italia resta nel degrado.

Per i residenti solo un intervento concreto da parte delle Forze dell’Ordine, con presidi giornalieri nella zona, potrebbe cambiare le sorti di quella che è una delle arterie principali della città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here