Siringhe, feci umane, dormitori improvvisati e quel che resta degli indumenti dati a fuoco qualche giorno fa. Finché non verrà trovata una soluzione per il degrado presente in corso Italia continueremo a dare voce ai residenti stanchi di vedere una delle vie principali di Bari in mano ai senza tetto e ai drogati.

Le foto di Dino Rizzi documentano quanto viene denunciato ormai da anni. Oltre ai giacigli improvvisati con coperte, materassi buttati vicino ai cassonetti e cartoni, c’è anche una Fiat Punto abbandonata e senza documenti usata come dormitorio.

La scarsa attenzione dell’Amministrazione Comunale riguardo corso Italia viene sottolineata anche dal fatto che, dopo due giorni dall’incendio, gli indumenti bruciati non sono stati ancora tolti. Questo ci fa pensare che la via probabilmente non ha la giusta pulizia quotidiana.

L’emergenza igienica della via è palese. I residenti puntano il dito anche contro la presenza del Centro di Accoglienza Diurno che, stando alle loro denunce, ha solo aumentato la presenza dei migranti nella via.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here