Uno sguardo di troppo proveniente dall’interno di un bar in via Manzoni e al borseggiatore canterino sale l’ignoranza.

L’uomo, conosciuto da molti per l’abitudine di sottolineare il colpo messo a segno per le vie del centro con una canzone (solitamente brani classici della musica italiana), si è sentito osservato oltremodo.

Non gradendo le attenzione rivoltegli, il cantante mancato ha iniziato a perdere le staffe, inveendo contro chiunque gli si facesse davanti.

Urla e minacce di vario tipo, compreso il colmo della mattinata: “Ladri”, urlato in faccia ad alcuni presenti. In ogni caso guardatevi sempre le spalle, se ascoltate qualcuno cantare potrebbe essere già troppo tardi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here