Gli operatori ecologici dell’Amiu, l’Azienda Municipale per l’Igiene Urbana, finiscono spesso sulla graticola, accusati con e senza motivo di non svolgere come si deve il loro lavoro. Specie in estate, i cittadini si lamentano per la poca pulizia sulle strade di Bari, o per i cattivi odori che provengono dai cassonetti.

In quest’ultimo periodo, poi, in cui tra gli argomenti più gettonati ci sono le nuove piste ciclabili “light”, la presenza dei bidoni sulla corsia riservata alle bici sta dando fiato alle trombe di chi si scaglia contro gli addetti dell’azienda.

In corso Mazzini, invece, proprio in questi giorni è successo l’esatto contrario. Alcuni commercianti della zona ci hanno fatto pervenire tutta la loro gratitudine nei confronti di un netturbino, ritratto nelle foto che si possono vedere qui sotto in galleria.

L’uomo, spiegano, senza che nessuno glielo avesse chiesto e nonostante non fosse suo compito, ha ripulito gli alvaretti di corso Mazzini, per i quali da mesi chiedevano un intervento. In segno di riconoscenza per il gesto, non dovuto e niente affatto scontato, hanno cercato di offrigli la colazione, ma l’operatore ha rifiutato perché in servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here