Il gup del tribunale di Taranto Vilma Gilli ha condannato a 10 anni di reclusione Gregorio Lamusta e Antonio Spadavecchia, a 8 anni e 8 mesi Vincenzo Mazza accusati di aver preso parte alle aggressioni ai danni del 66enne pensionato di Manduria Cosimo Antonio Stano, morto il 23 aprile del 2019.

Escluso il reato di tortura contestato ai tre imputati, attualmente agli arresti domiciliari, perché caduta l’aggravante della sopraggiunta morte della vittima. La condanna è dimezzata rispetto alle richieste fatte dal pm Remo Epifani, l’accusa infatti chiedeva la condanna a 20 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here