foto di repertorio

Pronti, via, appena scatta la fase 2 del coronavirus, quella della convivenza con il covid-19 e dell’obbligo di quarantena, oltre mille persone sono arrivate in Puglia, un dato non definitivo e sopratutto non ancora perfettamente quantificato. Alle 869 autosegnalazioni registrate fino alle 19 di ieri sera per l’obbligo di quarantena imposto dalla Regione, infatti, vanno aggiunti i circa 200 passeggeri scesi ieri in treno col Roma-Lecce.

Il DPCM che ha dato il via oggi alla Fase 2, consente a chiunque “il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”. L’ordinanza n. 214/2020 del Presidente della Regione Puglia ha quindi disposto l’obbligo per le persone rientrate in Puglia da altre regioni per soggiornare continuativamente nel proprio domicilio abitazione o residenza, di comunicarlo immediatamente compilando il modulo sul portale della Regione Puglia (o chiamando il proprio medico o l’operatore di sanità pubblica) e l’obbligo di restare in isolamento fiduciario a casa per 14 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here