foto di reprtorio

I carabinieri della Stazione di Castellana Grotte, in occasione della festa dei lavoratori, hanno effettuato un servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti, concluso con l’arresto in flagranza di due individui e il sequestro di varie sostanze.

Il primo a finire in manette è stato un marinaio di Conversano, tale M.C., di anni 33, fermato in Castellana Grotte mentre circolava sulla propria autovettura. La circostanza che si trovasse fuori dal comune di residenza senza un giustificato motivo ha insospettito i militari che hanno perquisito il veicolo trovando 60 grammi di hashish. La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione rinvenendo altri 90 grammi di hashish, 90 grammi di marijuana e 6 grammi di cocaina, tutto già suddiviso in dosi e pronto allo spaccio.

Sempre in Conversano, in zona di aperta campagna, i militari hanno notato un altro soggetto, poi identificato in V.G., di anni 19, incensurato, mentre occultava dentro un buca nel terreno una busta contenente dosi di marijuana. Alla vista dei carabinieri il giovane dapprima ha tentato la fuga ed in seguito si è scagliato contro di essi, ingaggiando una colluttazione e tentando più volte di sferrare calci a pugni al fine di divincolarsi. Si è in seguito accertato che le dosi corrispondevano a 50 grammi, unitamente al rinvenimento 350 con contanti e un bilancino di precisione.

Entrambi, dopo l’arresto, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e nei prossimi giorni si celebrerà il rito di convalida come disposto dall’A.G. di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here