I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno arrestato, in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Bari, il 33enne R.M. e il 33enne V.M., entrambi del quartiere di Carbonara di Bari, già noti alle Forze dell’Ordine con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I due, lo scorso febbraio, si sono recati all’ospedale Miulli di Acquaviva e fingendosi malati hanno girovagato per i piani. Giunti nel reparto di Chirurgia, hanno deciso di rovistare all’interno dell’ufficio di uno dei medici e, approfittando della sua assenza in quanto impegnato in sala operatoria, si sono impossessati della chiave dell’autovettura di proprietà del dottore. Dopo essersi diretti velocemente al parcheggio riservato al personale dipendente, si sono dileguati in direzione Bari con l’auto rubata.

I militari hanno immediatamente avviato le ricerche mediante una accurata analisi delle telecamere del sistema di sicurezza. Rintracciati presso le rispettive abitazioni i due uomini non hanno opposto resistenza. Nel corso delle perquisizioni effettuate, i militari sono riusciti a rinvenire e sequestrare gli abiti utilizzati nel giorno in cui asportavano l’autovettura. Proseguono le ricerche per il recupero del mezzo rubato, mentre i due arrestati sono stati accompagnati presso il Carcere di Bari in ossequio alla misura emessa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here