Una donna di origini rumene è stata ricoverata questa mattina, trasportata in ospedale dal 118 per una sospetta reazione allergica. La signora, dopo i mesi passati chiusi in casa per il coronavirus, ha raccontato di essere stata in un salone di parrucchiere gestita da cittadini cinesi due giorni fa, dove le è stata fatta la tinta ai capelli e la messa in piega.

Complice forse una intolleranza non dichiarata, o una incomprensione con gli addetti, non è dato sapere al momento, la donna ha accusato i sintomi di una reazione allergica, fino a quando stamattina ha richiesto l’intervento del servizio di emergenza-urgenza.

Abbiamo provato a fare un giro tra alcuni saloni di acconciature gestiti da cittadini cinesi, ovunque siamo stati abbiamo trovato il personale munito di guanti, mascherine e dispenser di gel igenizzante, a riprova dell’attenzione dedicata all’emergenza coronavirus. Ciò nonostante, anche in presenza di personale italiano, e quindi senza possibili problemi di comprensione, nessuno ha voluto rilasciare dichiarazioni o commenti su cosa possa essere accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here