Giuseppe Di Tommaso, giornalista Rai e cronista de La vita in diretta, è stato aggredito con la sua troupe a Bari dopo aver effettuato alcune riprese per un servizio di denuncia sugli assembramenti nel capoluogo pugliese.

L’aggressione al molo San Nicola, il tutto è stato immortalato e trasmesso durante la puntata del programma andata in onda ieri pomeriggio.

“Se mi riprendi butto a mare te e il tizio con la telecamera. Hai il diritto di non riprendermi lo sai cosa è? Se ti buttano a mare le persone fanno bene”, le parole pronunciate da un uomo che si è avvicinato a muso duro intimando di non voler essere ripreso in faccia. Vani i tentativi dell’operatore che non è riuscito a riprendere l’aggressore che con una mano prontamente ha coperto l’obiettivo della telecamera.

“Ci eravamo spostati a Bari nel centro della movida. Lì a un certo punto siamo stati circondati da delle persone che non gradivano essere ripresi e hanno iniziato a strattonarci e a mandarci via – il racconto del giornalista -. L’operatore è stato preso a calci. Io stesso sono stato strattonato”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here