Fuori pericolo. Il piccolo, trasferito d’urgenza da Bitonto a Roma grazie a un velivolo dell’Aeronautica Militare, decollato da Pisa, e un’ambulanza speciale arrivata via terra proprio dalla Capitale, ce l’ha fatta. I genitori hanno finalmente potuto tirare un grosso sospiro di sollievo, anche se c’è da tenerlo sotto osservazione ancora per qualche giorno.

Tutto è iniziato un mesetto fa, quando il bimbo è venuto alla luce. Le sue condizioni hanno fatto subito temere il peggio. Così si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Per realizzare il trasferimento necessario, da Pisa è decollato un C130J messo a disposizione dall’Aeronautica Militare; da Roma, invece, è partita un’ambulanza speciale dell’Ospedale Bambin Gesù specificamente attrezzata con la culla termica, imbarcata dal velivolo sulla pista dell’aeroporto di Palese.

Grazie al trasporto eccezionale è stato affidato alle cure dei medici romani. Giorno dopo giorno, attaccato alla macchina ECMO Extra Corporeal Membrane Oxygenation, è andato via via migliorando, fino alla invocata fine dell’emergenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here