Da ieri a Gravina circola una voce in merito alla scomparsa di una salma dal cimitero. Si tratta di un giovane deceduto nel 2008, di cui al momento della riesumazione, si era segnalata la scomparsa del feretro. Il sindaco Alesio Valente ha voluto fornire chiarimenti in merito alla vicenda e rassicurazioni a tutta la popolazione.

“Il corpo – spiega il primo cittadino – è stato individuato ed identificato stamane, alla presenza dei familiari e delle forze dell’ordine, al termine delle operazioni di scavo. Sono andato personalmente a verificare. Era accaduto che, per un errore risalente al momento della sepoltura, si era invertita la posizione di due feretri vicini e il corpo di cui non si trovava traccia era in realtà sempre nella fossa in cui era stato sepolto, sotto terra, poco distante dal luogo di originaria sepoltura”.

“Nessun giallo, dunque, anche se mi dispiace che questa vicenda – conclude Valente – sia subito divenuta oggetto di strumentalizzazione politica, da parte di alcuni, per attaccare me che nel 2008, come noto, non ero certo il sindaco di Gravina. Come se poi la colpa potesse essere del sindaco. Pazienza. Andiamo avanti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here