foto di repertorio

Tra le 3 persone arrestate dalla Guardia di Finanza di Torino ci sono un ex socio e un’ex dipendente di un’impresa di pulizie con sede a Bari. Le manette sono scattate ai polsi di Mario Volpe, responsabile della Lucentezza di Bari. L’inchiesta delle Fiamme Gialle è legata alla presunta corruzione legata ad appalti di sanificazioni per l’emergenza coronavirus.

L’operazione, denominata ‘Linda’, ha visto perquisizioni a Bari, a Torino e Venezia. Gli arresti, disposti dal gip del tribunale torinese, riguardano uno dei due soci di un’impresa di pulizie con sede a Bari, assegnataria di appalti nei confronti di numerosi enti pubblici sull’intero territorio nazionale nonché nell’area torinese, un’ex dipendente della stessa società, emissario per il pagamento di una presunta “mazzetta” e un dipendente di un’altra impresa di pulizia con sede in provincia di Torino, che aveva svolto il ruolo di mediatore.

Gli arresti sono uno sviluppo delle indagini che lo scorso marzo hanno visto i Finanzieri arrestare il Presidente della Commissione della gara regionale centralizzata per l’affidamento dei servizi di pulizia per enti della Regione Piemonte e la responsabile tecnica della stessa azienda pugliese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here