La macelleria nella piazza di Carbonara, quartiere di Bari, è chiusa. Nessun cartello, ma una marea di voci sulla positività di chi lavora all’interno. In realtà sono risultati positivi al coronavirus marito e moglie titolari dell’attività commerciale e la dipendente.

A quanto pare tutto sarebbe nato dal contagio da una parente di quest’ultima in seguito a una degenza ospedaliera. C’è poi la circostanza che il macellaio sia collaboratore part-time dell’azienda Siciliani di Palo del Colle, che registra decine di contagiati.

La notizia, dunque, solleva un’altra ipotesi su come il virus possa essere entrato nello stabilimento palese che si occupa della macellazione e lavorazione della carne. Nel periodo pasquale, prima della chiusura dunque, molti abitanti di Carbonara hanno frequentato la macelleria e questo aumenta l’apprensione. La situazione in ogni caso è monitorata dalle autorità competenti. La buona notizia è che i contagiati sono tutti asintomatici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here