Domani, 24 aprile 2020 è il primo giorno del mese lunare Ramadan, mese di digiuno diurno obbligatorio, tra i Pilastri dell’Islam, tanto atteso dai fedeli musulmani di tutto il mondo, che seguendo il calendario lunare ogni anno vede questo giorno in una posizione antecedente all’anno precedente. A darne notizia è la Comunità Islamica D’Italia CIDI.

La comunità locale barese, stante il momento storico dovuto alla pandemia, ha rispettato le misure d’emergenza COVID19, sospendendo le preghiere collettive nei luoghi di culto e il conseguente assembramento dei fedeli, senza mancare all’obbligo delle preghiere quotidiane, così ogni casa è diventata un luogo di preghiera “perché Allah ha donato a noi la terra e ogni luogo puro degno di lodare Allah” si legge in una nota inviata dalla CIDI.

In virtù del disagio economico di molte famiglie a causa del COVID19, la CIDI ha organizzato la distribuzione di pacchi alimentari ai più bisognosi: “Il nostro ringraziamento va ad Antonio Decaro, a Francesca Bottalico Francesca, al Consiglio Comunale, Dirigenti e Staff del Comune di Bari per le relative autorizzazioni per il buon funzionamento della distribuzione. Ringraziamo Inoltre tutti i benefattori che hanno contribuito, ognuno con le proprie forze, a rendere questo Ramadan condivisibile con coloro che versano in condizioni di bisogno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here