Nell’ospedale di Monopoli sono state allestite in 48 ore due nuove sale operatorie indipendenti dal già esistente blocco operatorio. Una mobilitazione di massa che ha richiesto il massimo impegno da parte di tutte le persone coinvolte, siamo in piena emergenza per la pandemia del coronavirus e tutti stanno dando il massimo per contenere il contagio e curare i malati.

“In data odierna sono state allestite due sale operatorie Covid-19 per emergenze urgenze non trasferibili. Le due sale operatorie – sottolinea in una lettera inviata questa mattina ai vertici della Asl Bari il direttore facente funzione dell’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione, Francesco Sparviero – sono state allestite in 48 ore con la collaborazione del personale tutto di sala operatoria, del Direttore di Presidio Dott. V. Fortunato, della supervisione dell’ing. Sansolini, dell’impresa di pulizie extra di Sanitaservice e dei tecnici”.

Le due sale operatorie, specifica Sparviero, sono indipendenti rispetto al blocco operatorio. Per entrare in sala operatoria in totale sicurezza, però, gli operatori hanno bisogno di essere bardati coi necessari e indispensabili dispositivi di protezione individuale, i medici e gli infermieri contagiati in tutta Italia non si contano più. E qui arriva il brutto: “Non è possibile attivare le due sale operatorie Covid-19 poiché mancano D.I.P. ( tuta integrale a norma UNI EN ISO 13688:2013, casco e calzari a gambaletto). Si ribadisce che le tute forniteci art. 008 blu w SAFEMAN dal servizio di farmacia del P.O. Monopoli non garantivano la protezione visto l’elevato rischio biologico al quale gli operatori sanitari del blocco operatorio potrebbero essere esposti, e pertanto sono state restituite“.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here