Sono 23 i detenuti evasi e ancora a piede libero dopo la rivolta nel carcere di Foggia. Tra questi anche due baresi pregiudicati di spicco, uno del quartiere Libertà e uno di Carrassi.

Complessivamente dalla casa circondariale sono evasi una settantina di detenuti. 41 sono stati catturati lunedì mattina tra Foggia e Bari, 4 nel quartiere Mungivacca di Bari, sulla Statale 100 dopo essere scappati a bordo di una Volkswagen Tiguan: il gruppetto è stato poi rintracciato all’altezza del capoluogo pugliese, identificato e arrestato. In manette sono finiti un brindisino 22enne e tre tarantini di 26, 33 e 46 anni. Il 33enne è condannato per omicidio, gli altri erano detenuti per spaccio e sostanze stupefacenti.

Altri 11 sono stati presi nella notte. Le ricerche degli altri 23 sono state estese anche in Molise dove alcuni evasi avrebbero trovato rifugio. A piede libero anche un omicida. Si tratta di Cristoforo Aghilar, il 36enne che il 28 ottobre scorso ha ucciso ad Orta Nova, nel Foggiano, Filomena Bruno, 53 anni, mamma della sua ex fidanzata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here