“Dpi contaminati tutti buttati per terra. Se dobbiamo collaborare lo dobbiamo fare tutti, poi criticate i pulitori che non puliscono”. Il testo, chiaro e diretto, accompagna una serie di foto molto esplicite. Nell’atrio per accedere alle scale del percorso zona rossa di Asclepios, questa mattina un addetto alle pulizie ha trovato uno spettacolo indecoroso, che poi sarebbe il male minore.

Il problema vero, sta nel fatto che quei dpi utilizzati evidentemente a contatto con possibili pazienti covid-19, possono ever contaminato tutto l’ambiente, da quanto ci risulta destinato a medici, infermieri, ausiliari e appunto addetti alle pulizie.

La cosa non è sfuggita a Luigi Cipriani, Segretario della organizzazione sindacale GIL- Sanità: “Tale materiale – scrive Cipriani – se a contatto con qualche ignaro passante e/o personale sanitario potrebbe essere finanche fonte di contagio. Alla luce del reiterarsi di tali gravi eventi, chiediamo al Direttore Generale e al Direttore Sanitario di far visionare le telecamere della zona interessata al fine di individuare l’autore di tale grave ed irresponsabile comportamento e sospenderlo con effetto immediato dal servizio e denunciarlo alla Procura della Repubblica”

Solo qualche giorno, al Policlinico, sono stati dimessi tutti i pazienti dimettibili del padiglione Balestrazzi, la procedura si è resa necessaria dopo che tre medici sono risultati positivi al coronavirus, con la chiusura del blocco operatorio A e la sanificazione dello stesso padiglione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here