Da “chi è l’ultimo” a “ne resterà soltanto uno”, il passo è a quanto pare breve. Stamattina, poco distante dall’Eurospin del quartiere San Paolo, si è scatenata un’accesa discussione, oggetto della discussione il turno in fila per essere serviti in macelleria, non appena il titolare dell’attività avesse aperto.

Sì, perché quando i toni sono passati dalla conversazione al confronto animato, la macelleria in questione era ancora chiusa. Sarà che questa restrizione forza in casa per via del coronavirus sta mettendo tutti a dura prova, sarà che domani è domenica e c’è da preparare il sugo con la braciola, fatto sta che qualcuno se l’è svignata prima che potesse finire male, mentre altri hanno chiamato i Carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here