La Polizia Locale di Bari ha sequestrato un’area scoperta di oltre 2500 mq nella zona industriale per illecita gestione di rifiuti. Ne è conseguita la denuncia del titolare dell’azienda con sede legale nel brindisino.

Le indagini del Nucleo di polizia giudiziaria ambientale della P.L. sono partite qualche settimana fa a seguito di denunce ed esposti raccolti da altre aziende che lamentavano l’abbandono indiscriminato, ad opera di ignoti, di rifiuti e carcasse di RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) su aree di loro proprietà.

Dall’esame dei rifiuti e dalle tracce rinvenute, gli agenti sono riusciti a recuperare indizi validi ed utili per risalire al luogo iniziale di raccolta e smistamento dei rifiuti poi illecitamente abbandonati.

Si è accertato che, nell’area aziendale di una ditta autorizzata ad effettuare il solo deposito preliminare di RAEE della categoria 3bis di cui all’Albo Gestori Ambientali al quale la ditta era comunque regolarmente iscritta, si effettuava invece l’attività abusiva di smontaggio e recupero di materiali rivenienti da RAEE in disuso, oltre al deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here