I Carabinieri, con l’ausilio di un’unità cinofila antidroga del Nucleo CC di Modugno (BA), al termine di una prolungata attività investigativa mirata alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato a Casamassima un 61enne, la figlia 39enne ed il nipote 16enne.

Il sospetto andirivieni di giovani e minorenni tossicodipendenti in via Guseppe di Vittorio, notato sotto casa dei tre, aveva fatto avviare le indagini.

Così, l’altro ieri, i militari operanti, dopo aver raccolto tutte le prove necessarie, hanno eseguito una perquisizione all’interno dell’appartamento, rinvenendo 101 grammi di hashish, 337 grammi di marijuana, tre bilancini di precisione, materiale per il confezionamento, nonché 640 euro in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro.

La droga nei prossimi giorni verrà analizzata dal Laboratorio della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari al fine di verificarne la qualità.

Per l’uomo e la donna, la competente Autorità Giudiziaria, ha disposto gli arresti domiciliari, mentre per il minorenne la competente Procura della Repubblica per i Minorenni ha disposto l’accompagnamento presso l’Istituto Fornelli di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here