Una condanna a 2 anni di reclusione per la maestra 63enne accusata di maltrattamenti su 28 alunni della scuola materna “Montessori” di Capurso. La richiesta arriva dal pm di Bari Iolanda Daniela Chimienti. Il processo con il rito abbreviato si sta celebrando dinanzi al gup del Tribunale di Bari Antonella Cafagna. La prossima udienza si terrà il 10 marzo, quando la parola passerà al difensore dell’insegnante imputata nel procedimento penale.

I maltrattamenti risalgono al 2018. Stado alle indagini dei carabinieri, la maestra, insieme ad altre tre sue colleghe, avrebbe maltrattato gli alunni della sua classe di un’età compresa tra i 4 e i 5 anni. La 63enne, stando alle immagini raccolte dai militari, schiaffeggiava, strattonava, spingeva e tirava le orecchie ai piccoli. Inoltre si sarebbe rivolta ai bambini con minacce e insulti usando toni intimidatori e offensivi.

Per l’accusa, la maestra avrebbe offeso il decoro e la dignità personale dei bambini, causando loro uno stato di sofferenza psichica e morale tale da pregiudicare la vita relazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here