Lei è una studentessa, che per arrotondare lavora in un bar del Madonnella. Lui, invece, un ragazzo del quartiere. Il principe azzurro si palesa tutti i pomeriggi nel locale fino a quando, dopo una battuta e qualche sguardo ammiccante, arriva il momento di scambiarsi i numeri di telefono. I due iniziano a chattare. Una moderna storia d’amore, seppure dai messaggi si nota che la ragazza non spinge sull’acceleratore. Tutto molto romantico, ma il principe azzurro ha già la sua principessa al quartiere Japigia.

La storia d’amore, nonostante la ragazza corteggiata rifiuti gli incontri proposti dallo spasimante, naufraga quando lady Japigia scopre i messaggi. L’ignoranza a quel punto sale fino alla cima dei capelli. La fidanzata infuriata contatta la contendente e le due si danno appuntamento con alcune amiche, non si sa mai. Il chiarimento va a buon fine. Le due si parlano a lungo, chiariscono la situazione e si stringono la mano.

Tutto è bene quel che finisce bene, fino a ieri sera, quando la studentessa finisce al pronto soccorso dopo aver rimediato una sberla, una tirata di capelli e altri colpi bassi nel corso di una imboscata. Non contenta del chiarimento, infatti, la ragazza convoca ancora una volta la studentessa corteggiata dal suo fidanzato, chiedendole questa volta di presentarsi da sola all’appuntamento su viale Japigia. La principessa, invece arriva in compagnia di un’amica. La studentessa sente che c’è qualcosa che non quadra e quindi chiede a mamma e fratello di accompagnarla. I due parenti tuttavia rimangono a controllare nelle retrovie per evitare di esacerbare gli animi.

Il dialogo, però, diventa presto aggressione. I parenti della studentessa accorrono subito in difesa della ragazza. Tra una sberla e una minaccia: “Mio padre sta in galera, ti faccio vedere io”, “Ti vengo a prendere”, “Non finisce qui” e altre carinerie, la diatriba finisce al pronto soccorso. Stato d’ansia, un problema ai denti che il medico dovrà verificare successivamente, pochi giorni di convalescenza, incredulità, spavento, ma soprattutto la promessa di andare a denunciare l’accaduto alle Forze dell’Ordine. Dopo il pestaggio della ragazzina in piazza Cesare Battisti, sembra proprio che tra i più giovani la tendenza sia quella del regolamento di conti per marcare il territorio dell’amore.

Morale della favola: prima dare corda e numero di telefono a qualcuno che ritenete un possibile principe azzurro, usate facebook o instagram per verificare se da qualche parte del mondo lo spasimante abbia già una principessa al suo fianco. In questo modo riuscirete a evirare problemi e palliatone.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here