Sospensione dei lavori e sequestro del cantiere. La Capitaneria di Porto, per accertare se effettivamente gli sversamenti in mare che hanno reso il litorale nei pressi di largo Adua di colore verde fluo siano riconducibili al cantiere vicino, hanno comunicato l’interruzione dei lavori di rifacimento del Kursaal Santa Lucia.

Lo rende noto il dirigente della sezione Provveditorato ed economato della Regione
Puglia, Mario Lerario. “Si tratta di un evento accidentale dovuto alla presenza di una falda superficiale che, a causa dei lavori di scavo del sottopalco, ha incontrato una vena acquifera superficiale, causando l’interscambio di acqua con il vicino litorale attraverso il canale di
scolo delle acque meteoriche”.

“La capitaneria ha elevato apposito verbale, chiedendo la sospensione dei lavori per la sola area interessata, e ponendo la medesima a sequestro, chiedendo altre sì all’impresa appaltatrice di effettuare opere di mitigazione in ordine alla successiva prosecuzione
delle attività. Della cosa sono stati tempestivamente informati il direttore lavori, il Rup
ed i competenti uffici regionali, che a riguardo hanno convocato l’appaltatore, per disporre la sospensione dei lavori dell’area interessata e per porre in essere le misure del caso.
Allo stato l’appaltatore – aggiunge Lerario – è prontamente intervenuto per evitare che l’accaduto possa verificarsi nuovamente, e sono in corso di valutazione misure di mitigazione definitive per la successiva ripresa dei lavori”.

“L’accaduto, del tutto accidentale, riguarda lo sversamento di acqua di falda salinizzata e fanghiglia originata durante le operazioni di scavo in presenza di falda affiorante. Dagli esami effettuati in estemporanea – conclude il dirigente rassicurando i cittadini – è da escludere la contaminazione di sostanze inquinanti pericolose”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here