La lotta dei Carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti segna un altro punto a favore dell’Arma, quattro le operazioni antidroga sono state eseguite dai Carabinieri di Bari. Nel quartiere Japigia sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari Centro, F.I. 32enne e la convivente C.S. 33enne, sorpresi in via Caduti Partigiani mentre tentavano di disfarsi, lanciandola dal finestrino dell’auto sulla quale viaggiavano, una busta contenente 1,2 chili di hashish suddiviso in circa 800 dosi. Per i predetti si sono aperte le porte della Casa Circondariale di
Bari.

Nel quartiere San Nicola, altri militari dello stesso Reparto hanno arrestato O.G. 24enne trovato in possesso, a seguito di una perquisizione domiciliare, di circa 100 grammi di marijuana, tre bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della droga. Il giovane, su disposizione della competente A.G., è stato sottoposto ai domiciliari in
attesa di giudizio.

Nel quartiere Libertà, invece, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato F.S., 45enne del luogo, e V.D. 33enne di San Pasquale, sorpresi mentre cedevano droga ad acquirenti, prelevandola da una cabina elettrica di via Sarriga Visconti, come vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi.

Sottoposti a perquisizione, sulla persona di F.S. è stata rinvenuta la somma contante di 230 euro, ritenuta il provento dell’illecita attività di spaccio, mentre all’interno della cabina elettrica sono state rinvenute 6 dosi di cocaina e 2 dosi di eroina, per un peso complessivo di circa 3 grammi, pronte allo smercio.

La droga ed i soldi sono stati sottoposti a sequestro ed i due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Su ordine della competente A.G. i pusher sono finiti ai domiciliari in attesa di giudizio;

In manette è finita A.L. 49enne, incensurata, trovata in possesso di armi e droga a seguito
di una perquisizione domiciliare eseguita con l’ausilio di un’unità cinofila antidroga del Nucleo di Modugno. In particolare, occultati all’interno di una scarpiera sono stati rinvenuti 12 involucri in cellophane contenenti complessivamente 156 grammi di cocaina; 10 compresse di ecstasy; un involucro contenente grammi 28 di mannite (sostanza da taglio), 3 bilancini elettronici ed una pistola Bernardelli cal. 7,65 completa di 8 cartucce nel serbatoio risultata provento di furto avvenuto nei giorni scorsi in Bari. La donna, su disposizione della competente A.G., è stata tradotta presso la Casa Circondariale di Trani, in attesa di giudizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here