Nuova, ennesima operazione di bonifica questa mattina in corso Italia, sotto i portici del ponte ferroviario. Là dove più volte sono stati visti tossicodipendenti mentre si bucavano, dove molti senzatetto trovano rifugio tra cartoni e materassi abbandonati, oltre che automobili parcheggiate, a volte anche abbandonate, stamattina si sono presentati gli addetti dell’Amiu e gli agenti della Polizia Locale.

Ben venga l’azione per restituire un po’ di pulizia e decoro, il problema però  è ben lontano dall’essere risolto; è evidente che non basta una passata di straccio e scopa, metaforicamente si intende, per far sì che quella zona sia vivibile in maniera adeguata da tutti i cittadini, anche perché la situazione dei tossicodipendenti e di chi non ha un tetto sulla testa non si risolve mandandoli da un’altra parte. Resta da vedere fino a quando dureranno gli effetti delle pulizie di stamattina, forse neanche fino a stasera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here