Siamo al San Paolo in viale delle Regioni 4 e qui, in una palazzina popolare in parte di proprietà dell’Arca Puglia, è crollato un solaio. Tutto ciò è accaduto durante l’inizio dei lavori di ristrutturazione, partiti l’8 gennaio.

L’edificio di 3 piani da tempo versa in condizioni pessime, tanto da aver interdetto l’accesso sui balconi per i condomini. I Vigili del Fuoco, a causa del crollo, hanno intimato all’Amgas di staccare il gas per evitare qualche tipo di perdita. Purtroppo le famiglie sono senza riscaldamento e acqua calda dall’8 gennaio e non sanno se il loro palazzo sia a rischio.

“La palazzina è formata da sei alloggi di proprietà Arca e due di proprietà di privati – sottolinea l’agenzia -. Questo per legge non ci permette di intervenire direttamente, tutto per legge deve essere fatto in base al codice civile. Quindi l’amministratore di condominio ha indetto un’assemblea che ha individuato una ditta in base ai vari preventivi. Anche il tecnico che sta seguendo i lavori è un esterno non è un dipendente Arca. La ditta è esterna non è stata scelta con un appalto dal nostro ufficio appalti”

“Abbiamo cercato di agevolare il dialogo tra gli inquilini e amministratore di condominio. Abbiamo messo a disposizione i nostri tecnici, ma non essendo interamente proprietà dell’Arca non possiamo fare di più”.

Il crollo del solaio in una palazzina dell'Arca Puglia nel quartiere San Paolo.

Pubblicato da Il Quotidiano Italiano – Bari su Venerdì 17 gennaio 2020

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here