Questione di due secondi, e staremmo qui a scrivere di una vita spezzata. Verso mezzanotte di sabato scorso 30 novembre, a Valenzano si è sfiorata la tragedia. Una Bmw station wagon, con a bordo padre, madre e figlia, è piombata addosso al chiosco mobile dei panini “Il rifugio di Owl”.

Il titolare aveva posizionato il suo truck food come fa sempre in via Giuseppe di Vittorio, davanti al mercato coperto, nel posto che gli è stato assegnato, e si accingeva a terminare la serata lavorativa quando, appena sceso dal mezzo per sistemare alcune sul marciapiede, ha sentito un boato improvviso.

“Sono sopravvissuto per una questione di attimi e pochi centimetri – ci ha detto – sarei rimasto schiacciato tra la mia auto e il rimorchio, che si sono spostati di almeno sei metri da dove li avevo parcheggiati. Il chiosco pesa più di due tonnellate ed è salito sul marciapiede. Mi sono sentito male”.

“I Carabinieri hanno effettuato l’alcol test al guidatore, è risultato negativo – ha aggiunto -. Ha dichiarato di essersi addormentato al volante col piede sull’acceleratore. Sono vivo per miracolo, ma ho perso tutto, l’interno del fast food è completamente distrutto, insieme all’auto e al rimorchio, parliamo di almeno 15mila euro di danni, più tutto il tempo che non potrò lavorare per un pezzo. Un scena da film, la gente non ci crede quando lo racconto, fino a quando vedono le fotografie.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here