Esperienza da cancellare quella di Maria, nome di fantasia per una trentacinquenne barese che rientrava da Pisa, dove era stata per motivi di lavoro venerdì scorso, 13 dicembre. Volo cancellato all’ultimo minuto, dopo ore di attesa, una disavventura, che forse verrà risanata con il rimborso del volo, costellata da altri elementi di disagio.

Il volo Ryanair FR9783 su cui viaggiava Maria sarebbe dovuto partire alle 19:30 da Pisa, per rientrare a Bari poco prima di cena. Arrivata in aeroporto in orario per passare i controlli, Maria, e tutti gli altri passeggeri come lei in viaggio per Bari, si sono accomodati al gate per l’imbarco.

Una generale situazione di disorganizzazione e malcontento
La situazione davanti al gate ha iniziato a diventare snervante. Il volo è stato inizialmente ritardato: prima di mezz’ora, poi di un’altra mezz’ora, e poi ancora così, andando avanti fino a mezzanotte. A quel punto, tra la stanchezza e il nervosismo generale, lo staff ha preparato tutti i passeggeri per salire sull’aereo, controllando i documenti e imbarcando le valigie.

Rincuorati, erano tutti pronti a prendere la navetta che li avrebbe finalmente portati all’aeromobile, ma in quel momento è arrivata la brutta sorpresa finale: il volo è stato definitivamente cancellato.

La compagnia irlandese ha messo a disposizione un altro volo, in partenza però il giorno dopo, alle 11:30, quando ormai era fatta notte, i passeggeri non avevano cenato e avevano bisogno di un alloggio. Il vettore ha distribuito un voucher per la cena e provveduto a fornire il nome/indirizzo di un albergo, messo a disposizione per i viaggiatori rimasti improvvisamente bloccati a Pisa.

Tutto bene quel che finisce bene? Purtroppo no, come racconta Maria, il buono fornito dalla compagnia per la cena era di 4euro, un importo abbastanza misero, considerando che i prezzi dell’aeroporto sono sempre più alti che in città: “Ho potuto comprare una bottiglietta d’acqua e un pacchetto di gomme”.

In secondo luogo, c’era l’albergo: “La fila per ottenere una camera era gigantesca – continua la passeggera – 200 persone. Dopo ore di immobilità e incertezza nel terminal, all’improvviso abbiamo scoperto di dover trovare una soluzione per dormire, quando era già mezzanotte. È scoppiato il caos, ho rinunciato a prendere la stanza e sono tornata nell’albergo in cui ero stata il giorno prima, per fortuna libero”.

A Maria altri passeggeri hanno raccontato che il disagio in hotel è proseguito, qualcuno si sarebbe addirittura trovato a dover dividere la stanza con altre persone, vista la scarsa disponibilità delle camere.

In tutto questo, non sono ancora chiari i motivi del disservizio e la compagnia ha inviato alle 2 di notte una mail con cui avvisava i passeggeri del volo in ritardo. “Oltre al danno, pure la beffa”,  commenta amaramente la sfortunata viaggiatrice. Ovviamente se la compagnia intende fornire chiarimenti sull’accaduto o la propria versione dei fatti, noi siamo a disposizione.

Cosa fare quando un volo viene cancellato
In caso di volo cancellato, per diritto il passeggero deve ricevere dalla compagnia assistenza e servizi, quindi cena o pranzo; poi c’è la riprotezione su un altro aereo, che deve sopperire alla mancanza di quello acquistato, e infine l’indennizzo economico, fissato per legge e che varia a seconda della distanza dall’aeroporto che bisognava raggiungere.

Nel caso di Maria e del volo Pisa-Bari, Ryanair ha fornito i servizi di diritto ai passeggeri, pur con qualche criticità. Ciò che manca adesso è il rimborso del biglietto e l’indennizzo, che potrebbe essere pari a 250euro in relazione alla tratta del volo. Per ottenere l’indennizzo pecuniario, l’iter è molto complesso, pieno di insidie burocratiche e richiede necessariamente l’utilizzo di una pec, di cui non tutti i passeggeri dispongono.

Molto più semplice invece è delegare tutto a società come No Problem Flights, che si occupa di verificare, gestire e recuperare il rimborso o l’indennizzo di volo per i casi come quelli di Maria. Lavorando da anni a stretto contatto con le compagnie aeree, infatti, le richieste vengono smaltite in modo molto più snello ed efficace, arrivando a recuperare l’indennizzo velocemente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here