Spesso accade che si venga discriminati per il proprio orientamento sessuale persino tra le pareti di casa. Come si può dunque pensare che la società possa accettare qualsiasi forma d’amore se in primis non lo fanno i genitori?

Non è la prima volta che parliamo di padri di famiglia che cacciano i figli da casa a causa della loro omosessualità. Dopo avervi raccontato della ragazza picchiata dal padre perché lesbica, vi parliamo dell’ennesimo episodio di odio in famiglia. Questa volta a fare le spese per il suo orientamento sessuale pare sia stata Mariana Aresta, la 16enne di Bitritto protagonista dell’ultima stagione del Collegio, programma in onda su Rai 2.

Su instagram, dopo aver postato una foto con la sua fidanzata barese in piazza Ferrarese, sembrerebbe che il padre l’abbia cacciata di casa. “Mi hanno detto di andarmene perché non sono normale. Non so cosa fare, aiuto”.

“Ogni volta che insultate i vostri genitori – scrive nelle stories di Instagram pubblicando foto in lacrime – ricordatevi che io farei di tutto per avere una famiglia. Posso avere fama, autostima, tutto quello che volete, ma non ho mai avuto una famiglia”. Poi manda un messaggio diretto al padre: “Io me ne vado di casa visto che mi ci hai cacciata ma questa foto innocua non se ne va da questo profilo”.

Dopo la sua dichiarazione, Mariana ha tenuto a precisare che dalla sua parte c’è solo la madre, anche lei, pare, cacciata dal marito. “Visto che ho notato molta poca chiarezza nei fatti che ho esposto in un momento di super panico – aggiunge Mariana Aresta – ci tengo a precisare che mi è venuta contro tutta la famiglia eccetto mia madre che riteneva che avrei potuto evitare tutto questo non postando quella foto, ma che è comunque rimasta dalla mia parte, pertanto anche lei è stata “cacciata” di casa”.

Mariana, per far tranquillizzare i suoi seguaci, ha scritto nelle storie di Instagram di avere un appoggio e che grazie all’amore della madre riuscirà a superare questo momento.

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here