Un colpo “ben assestato”, ma a quanto pare davvero mal congegnato. La notte di Santo Stefano si è consumata l’ennesimo furto con spaccata, questa volta ai danni del punto vendita di Calvin Klein, in via Sparano. Il ladro, indegno emulo di Arsenio Lupin, di cui i Carabinieri avrebbero una descrizione sommaria, avrebbe sfondato la vetrina e portato via dal negozio il registratore di cassa, lasciato opportunamente vuoto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here