Una donna prepotente, qualche dispetto subito e la perdita del lavoro hanno reso la vita di un uomo barese impossibile da sopportare. In preda a una crisi, l’ex operaio ha raggiunto uno dei ponti della strada statale 96, minacciando di lanciarsi nel vuoto da un’altezza di circa 30 metri. L’episodio risale ad alcuni giorni fa, ma se ne è avuta notizia solo oggi.

La cosa non è passata inosservata e qualcuno ha chiamato i soccorsi. I primi a raggiungere l’uomo sono stati i carabinieri. È merito loro se il disoccupato è salvo. I due carabinieri sono andati incontro all’uomo, in evidente stato confusionale, e hanno provato a farlo ragionare.

Un momento drammatico perché inizialmente non sembrava che volesse accettare il dialogo, poi qualcosa è cambiata e i carabinieri sono riusciti a raggiungerlo e metterlo in salvo mentre sul posto arrivavano anche i soccorritori del 118, che hanno trasportato l’uomo in ospedale per le cure del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here