Arrestati un uomo e una donna dopo un folle inseguimento a Bitritto. Alle 4 di sabato mattina, la pattuglia di servizio ha notato in lontananza un’auto sospetta. Vano il tentativo da parte dei militari di avvicinarla per un controllo in quanto il guidatore, alla vista dei Carabinieri, è partito a tutta velocità nel tentativo di seminarli. 

Durante l’inseguimento tra le vie del centro storico, la donna al posto del passeggero ha incominciato a lanciare fuori dall’auto parte della refurtiva (attrezzi da lavoro) nel tentativo sia di sbarazzarsi degli inseguitori, sia di liberarsi del carico scottante.

Giunti alle porte di Casamassima grazie al supporto dei Carabinieri del nucleo radiomobile di Gioia del Colle, i malfattori sono stati bloccati ed arrestati. Condotti in caserma a Bitritto, sono stati processati per direttissima e, avendo patteggiato, sono stati condannati a otto mesi di reclusione la donna, e dieci mesi l’uomo. La pena poi è stata sospesa, rimessi in libertà, con l’obbligo di firma solo per l’uomo, in attesa del processo con rito abbreviato che si terrà il 3 dicembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here