Ieri mattina al Policlinico di Bari si è svolta l’assemblea dei lavoratori indetta dai sindacati FP CIGL E FSI-USAE. “I temi sul tavolo sono stati numerosi – si legge nel comunicato – visto che come lamentato, la direzione aziendale ha finora trascurato di affrontarli e risolverli adeguatamente. A partire dalla mancanza di un parcheggio gratuito per i dipendenti e di una mensa all’interno della struttura per consentire la reale fruizione del diritto, fino alla mancata revisione della procedura per l’attribuzione dei coordinamenti e degli incarichi di funzione”.

L’ultimo punto è stato il più discusso. “Numerose e sentite sono state le rimostranze dei tanti caposala presenti – si spiega – contro la decisione aziendale di mettere a selezione tutti i posti di coordinatore previsti e non, invece, i soli posti vacanti, così come sta accadendo nelle aziende di altre regioni. La procedura adottata prevede che anche i coordinatori attualmente di ruolo debbano essere sottoposti a selezione, ma alcuni hanno fatto presente di aver superato un regolare concorso pubblico alla fine degli anni 90”.

Dopo lo scambio di opinioni da parte degli impiegati, la contestazione si è trasformata in un sit-in che ha avuto luogo davanti l’ingresso principale del Policlinico per richiamare l’attenzione della Direzione Strategica.

Una delegazione ha incontrato il Direttore Amministrativo, la dott.ssa Tiziana Dimatteo, che si è impegnata a convocare un incontro con i sindacati entro 10 giorni per comunicare le risorse disponibili per l’attribuzione della fascia ai lavoratori aventi diritto, considerato che la graduatoria di merito è stata già compilata dai competenti uffici. In quella sede i sindacati produrranno una proposta congiunta per consentire che questo avvenga per tutti i lavoratori, facendo scorrere la graduatoria. Per quanto invece riguarda la progressione verticale, la direzione ha aperto a ulteriori verifiche.

“In merito alla procedura in corso per l’attribuzione degli incarichi di coordinamento e di funzione – conclude il comunicato – i sindacati hanno fatto notare alla direzione che il bando di cui all’allegato 1 della delibera n°1562 del 4 novembre 2019, contiene errori grossolani e che pertanto sarebbe il caso di sospendere il bando e di provvedere ad adottare le richieste di modifica provenienti dai lavoratori e dai sindacati FP CGIL e FSI-USAE”.

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here