Sabato pomeriggio, sulla A14 all’altezza del casello Bari nord, gli agenti della Polizia Stradale hanno fermato e controllato un autocarro che usciva dall’autostrada con a bordo un carico di materiale esplosivo, specificamente artifici pirotecnici.

A seguito di controllo amministrativo, finalizzato a verificare la regolarità del trasporto, venivano evidenziate da subito alcune violazioni alla vigente normativa in materia di merci pericolose posto che il conducente non era in grado di esibire alcun documento di trasporto. Veniva pertanto approfondito il controllo con il Nucleo Interregionale Artificieri della Questura di Bari al fine di procedere alla messa in sicurezza e computo del materiale esplodente trasportato.

Al termine del controllo il conducente, un 31enne leccese pregiudicato, risultava trasportare ben 145,265 chili di materiale esplodente attivo suddivisi in 81 colli di varie dimensioni, e quindi ben oltre i limiti consentiti per tale tipologia di manufatti pirotecnici.

Il 31enne oltre ad essere deferito dalle autorità è stato anche sanzionato per le violazioni amministrative al codice della strada, in quanto il mezzo violava le prescrizioni della normativa inerente il trasporto di merci pericolose. Infatti, al controllo risultava privo delle istruzioni scritte in casi di incidenti e emergenze, dei prescritti estintori, dei documenti di trasporto. Il veicolo utilizzato per il trasporto veniva posto a fermo amministrativo.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here