Alto, biondo e con gli occhi azzurri. Questa è una parte dell’identikit del malvivente che questa mattina, al momento dell’apertura, è entrato negli uffici della Croce Azzurra di Altamura. Per la segretaria è stato facile fornire tutti i dettagli ai Carabinieri per riuscire a risalire alla sua identità, in quanto l’uomo è entrato nella sede a viso scoperto.

Secondo il racconto della segretaria, l’uomo è entrato negli uffici chiedendo di farsi misurare la pressione per poi dopo dirigersi verso il bagno. La donna, non vedendo arrivare l’uomo, ha capito che qualcosa non andava. Si è diretta verso il bagno e in quell’istante l’uomo l’ha tirata dentro, picchiata, sbattuta contro il muro e chiusa a chiave nella stanza. Il malvivente, avendo piena libertà nel compiere il furto, ha rubato i soldi presenti nella cassa e il telefonino della donna.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno liberato la donna chiusa in bagno, i carabinieri a cui l’associazione ha sporto denuncia e il 118 che si è occupato delle ferite riportate dalla segretaria.

“Condanniamo in maniera ferma quanto accaduto – scrive su Facebook l’associazione di Altamura – e ci affidiamo alle forze dell’ordine intervenute affinché si faccia luce su questo caso di cronaca”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here