Dal complimento alla minaccia il passo è breve, appena il tempo di smascherare la doppia truffa del cardoncello bagnato e scoprire il trucco per riuscire a vendere 30 chili di funghi, pur avendone solo 20. Passi la vendita abusiva dei funghi per strada, ma se poi la merce è inzuppata e per di più nella busta ce ne finisce meno rispetto a quanto pagato, la cosa diventa insopportabile.

Lo sanno bene gli automobilisti-consumatori che hanno segnalato la cattiva abitudine di alcuni venditori abusivi, per così dire distratti. Non solo i loro funghi sono più pesanti a causa dell’acqua che gli viene fatta assorbire, ma spesso le bilance non sono tarate a dovere. Lo abbiamo verificato personalmente andando a Palo del Colle, sotto il ponte della provinciale che porta a Bitonto, Bari e Bitetto. Un punto strategico.

Per verificare il “buon peso” ci siamo procurati un bilancino di quelli utilizzati soprattutto per misurare le valigie prima dell’imbarco in aereo. Abbiamo pagato 10 euro due chili di cardoncelli, ma nella busta ce ne sono stati messi poco più di un chilo e mezzo. Senza contare il cartello ingannevole del prezzo esposto sull’auto col portellone sollevato. La scritta 3,99 euro si riferisce all’acquisto al chilo nel caso si decida di prendere l’intera cassetta, a quanto pare proveniente dal mercato di Andria.

Per quantità minori il prezzo sale a 4,99 euro al chilo. La cosa che ha molto sorpreso, soprattutto dopo i complimenti ricevuti dal venditore e fan del Quotidiano Italiano è la leggerezza con cui siamo stati presi per i fondelli, nonostante avessimo la telecamera accesa e inizialmente ci fosse stata concessa l’intervista.

Pesati i funghi, però, le cose sono cambiate e gli apprezzamenti sono diventate minacce e mani sulla telecamera, salvata per un pelo dalla distruzione. Se proprio devi vendere senza scontrino, autorizzazione e tracciabilità, se non altro fatti riconoscere per l’onestà. Controllate sempre ciò che acquistate, soprattutto quando la merce viene venduta da estranei sul ciglio della strada, con imperdibili offerte dal retrogusto di bufala. Quello del fungo è solo uno dei tanti escamotage utilizzati, perché meglio si presta al raggiro, ma il trucchetto è molto diffuso.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here