Agli arresti domiciliari ma in casa aveva hashish, cocaina e uno telefono cellulare. Il pregiudicato è stato condotto presso il carcere di Bari dopo un controllo da parte della Guardia di Finanza nella sua abitazione.

Nonostante si trattasse di un controllo di routine, l’uomo era visibilmente agitato e preoccupato. Il comportamento ha fatto insospettire i Finanziari che hanno dato il via a una perquisizione domiciliare.

Nel vano cucina sono stati trovati tre involucri contenenti cocaina, circa 40 grammi, e hashish, circa 45 grammi, oltre a 2 bilancini di precisione, del nastro adesivo utilizzato per il confezionamento delle dosi ed uno smartphone con relativa sim card.

Il soggetto è stato dunque tratto in arresto, ma stavolta di fronte a lui si sono spalancate le porte del carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here