Adelante Pedro, con juicio. Senza scomodare Alessandro Manzoni e il cancelliere spagnolo Ferrier, avanti piano è certamente la scelta più opportuna per gli automobilisti baresi, la presenza del cartello, alle 18 di questo pomeriggio, per annunciare il controllo elettronico della velocità subito prima del ponte di corso Cavour, è molto chiara.

Dall’altro lato, in largo Ciaia, sono certi di trovare una pattuglia della Polizia Locale con il temuto e odiato telelaser, la macchinetta infernale in grado di rilevare da un chilometro di distanza l’eccesso di velocità, il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e l’impiego del cellulare mentre si guida.

Dunque, avanti piano in questo “turno con vista” per gli agenti impegnati a sanzionare comportamenti scorretti. Dall’altro lato del ponte, però, ad attenderli c’è solo il solito casino che caratterizza una delle zone più trafficate di Bari.

Una specie di dolcetto o scherzetto da parte dei Vigili? Con un sospiro di sollievo, inutile negarlo, in tanti si sono chiesti come mai, nonostante il cartello, del Telelaser ci fosse solo il fantasma. Cosa è successo veramente, ve lo sveleremo domani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here