Un anziano diretto alla chiesa del Redentore è stato azzannato improvvisamente al braccio destro da un grosso cane nero, portato a passeggio al guinzaglio ma senza museruola. L’episodio risale a qualche minuto prima di mezzogiorno dello scorso 29 settembre, ma i segni sul braccio della vittima sono ancora evidenti.

Il cagnone ha attaccato improvvisamente, senza un apparente motivo. La cosa più preoccupante sta proprio nell’atteggiamento aggressivo del molosso, che il proprietario non vuole sentire ragione di portare in giro con la museruola.

Non è la prima volta che i residenti della zona del Redentore sono costretti a fare i conti  con l’animale. Nell’ultimo caso noto, la proprietaria del molosso ha tentato di chiudere la cosa offerto alla vittima di essere curato in casa, nella vicina via Martiri d’Otranto, la stessa dell’aggressione, proprio alle spalle del “palazzo alluvionati”.

L’uomo è stato costretto a farsi trasportare al pronto soccorso, sottoponendosi alle cure, analisi e profilassi necessarie. Nella zona del Redentore ci sono una scuola e l’oratorio. Questo crea una certa preoccupazione, perché il cane ha dimostrato di essere imprevedibile e il suo morso potrebbe avere effetti devastanti sul corpo di un bambino.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here