Dopo tanto parlare, il giorno del corteo di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici promosso dagli attivisti di Fridays for Future, è arrivato. In via Alberto Sordi, davanti al teatro Petruzzelli, la folla delle grandi occasioni si è radunata per far sentire la propria voce. Giovani, giovanissimi, ma anche molti adulti, decisi a non voler rimanere inerti davanti all’annunciata catastrofe ambientale per colpa dell’uomo. Si parla di 15mila persone.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza, con ordinanza, sono stati istituiti:
– il divieto di sosta – zona rimozione – dalle ore 05.00 fino alle 13.00 – su via Fiume e su viale Einaudi, nel tratto di complanare compreso tra viale della Costituente e viale della Resistenza;
– il divieto di transito dalle ore 9, per il passaggio del corteo, sul percorso: via Alberto Sordi, corso Cavour, via Carulli, piazza Luigi di Savoia, sottopasso Duca degli Abruzzi, via Capruzzi, via Oberdan, via Caldarola, ponte San Pio, via Omodeo, via Fanelli, via Di Vittorio, largo 2 Giugno, viale della Costituente, complanare di viale Einaudi, Parco 2 Giugno.

Antonio Decaro ha dato mandato agli uffici competenti e all’Amtab di consentire la gratuità dell’utilizzo dei mezzi pubblici fino alle ore 15 di oggi. Secondo l’amministrazione comunale, la straordinarietà e l’eccezionalità dell’utilizzo gratuito del trasporto rappresenta in modo efficace, un momento di promozione delle opportunità che il trasporto pubblico urbano offre sia in termini di spostamenti che di miglioramento della mobilità urbana.

Certo è che se i primi a cambiare non sono proprio i cittadini, non esiste corteo che tenga. Le foto che pubblichiamo sono state scattate questa mattina in piazza Eroi del Mare. Nella zona i cestini per i rifiuti non mancano, ciò nonostante c’è ancora chi preferisce buttare tutto per terra e della raccolta differenziata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here