Michele Ranieri, cognato di Vincenzo Strisciuglio, la sera del 11 settembre scorso sarebbe stato ammazzato per un “chiarimento” finito male. Voci insistenti in ambienti malavitosi baresi ipotizzano che “Gamuffe”, il soprannome di Michele Ranieri, fosse andato a San Pio per vendicare il pestaggio ricevuto non molto tempo prima da una persona vicina a lui.

La vittima delle percosse, pare costretta alle cure mediche per via di quelle botte, si sarebbe rivolta a Ranieri per avere giustizia. Giunto a San Pio, tra l’altro feudo degli stessi Strisciuglio, qualcosa sarebbe andato storto.

Secondo quanto si è appreso, in due in sella a una moto avrebbero colpito e poi finito Ranieri, caduto a terra in via della Lealtà. Gli investigatori stanno cercando i killer e il mezzo utilizzato per l’agguato, ma anche l’uomo che verosimilmente avrebbe accompagnato Ranieri a San Pio. Per ora si tratta solo di una ipotesi, seppure suffragata da alcune evidenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here