Lancia il suo cane nel fossato del Castello e scappa velocemente, succede a Bari, dove una persona senza cuore ha pensato bene di liberarsi di un fastidio nel becero stile “lancio del sacchetto” di spazzatura. Il cane è stato salvato e portato nel canile sanitario, ribattezzato Svevo, con l’auspicio che di questa orribile vicenda gli resti solo il nome addosso.

Ora per Svevo si cerca una nuova casa e soprattutto qualcuno che sia in grado di accudirlo con tutto l’amore del mondo: “Si sta pian piano riprendendo dallo shock causato dall’abbandono violento, ha vissuto per un mese in preda al terrore – scrivono i volontari su facebook – ora si è sbloccato e rivelato come cane molto affettuoso, bisognoso di certezze e tenerone”.

Ha circa 2 anni e mezzo e pesa 25 chili, con altri cani non è ancora stato testato; per lui è necessario un approccio con gli estranei graduale, ma già in un paio di incontri riesce a fa amicizia. Come tutti i cani del Canile Sanitario, anche a Svevo è seguito dai veterinari della ASL, come dice la legge del resto. Chi fosse interessato può recarsi direttamente al canile, con la speranza che per Svevo si scriva una storia dal finale nettamente diverso.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here