L’ultimo episodio, quello che ha reso necessario l’intervento di Polizia e 118, è accaduto due giorni fa, intorno alle 21, all’angolo tra via Basilicata e via Brindisi. In quel punto, praticamente ogni sera fino a tardi, sosta una comitiva di ragazzi che i residenti della zona non sopportano più. “Siamo stanchi, ormai rassegnati all’idea che solo l’inverno possa salvarci – spiega uno di loro -. Risse, bottigliate contro i muri e poi danneggiamenti alla proprietà privata sono all’ordine del giorno”.

Pare che le chiamate alle Forze dell’Ordine siano costanti, ma non sempre arriva qualcuno a controllare cosa succede. “Due giorni fa sono piombati sul posto perché qualcuno si è fatto male – incalza il residente esasperato – altrimenti tutto sarebbe proseguito come sempre e quei ragazzi avrebbero continuato a infastidire chiunque con il loro atteggiamento e le bravate”.

Nell’ultimo episodio pare se le siano date di santa ragione per colpa di una ragazza, seppure non è chiaro cosa abbia scatenato prima l’ormone e poi le botte. “Una cosa è certa – dice ancora il residente -, in questo modo non possiamo più andare avanti e il fatto che vogliano togliere il commissariato di Polizia rende ancora più sconfortante la nostra vita nel quartiere. Abbiamo bisogno di più controlli e invece confermano l’idea che la gente del San Paolo sia condannata a cavarsela da sola. Incredibile”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here