I truffatori dello specchietto rotto colpiscono ancora. Questa volta la malcapitata è una signora di 75 anni di Casamassima. “Stava andando a fare la spesa al Simply intorno alle 10 quando ha sentito un forte boato – racconta la figlia della donna -. Presa dal panico purtroppo è scesa dalla macchina ed è stata avvicinata da un signore con l’accento siciliano che l’accusava di averle rotto lo specchietto”.

L’anziana ha immediatamente capito di essere finita nella rete dei truffatori e ha subito suggerito di fare la denuncia all’assicurazione. “L’uomo – continua – però le ha detto di conoscere uno sfasciacarrozze che avrebbe risolto il problema senza fare alcuna denuncia. Ha cercato di far avvicinare mia madre alla sua macchina dove dentro c’era un complice”.

La donna, visto il pericolo, ha cercato di chiamare la figlia al cellulare, senza avere risposta. “Il truffatore – aggiunge – ha visto che armeggiava con il telefono e quindi non ha potuto chiamare i carabinieri. Presa dal panico, anche per il fatto che era un luogo isolato, ha deciso di dargli 50 euro e di andare via”.

La signora una volta tornata a casa era ancora in stato di agitazione tanto da dover prendere un calmante. “Hanno approfittato del fatto che mia madre fosse anziana – conclude la figlia -. Pur capendo che si trattava di una truffa non ha avuto modo di reagire. che non hanno modo di reagire. Purtroppo non ha visto la targa ma ha detto che si trattava di una macchina bianca”.

Non è la prima volta che denunciamo truffe simili. Oltre a quella dello specchietto c’è anche quella degli occhiali rotti, dove alcuni malviventi fingono di essere stati investiti pur di riuscire a spillare i soldi a qualche malcapitata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here