Nei giorni scorsi, i militari della Stazione di Casamassima venivano avvicinati da un addetto alla sicurezza, che li informava circa la presenza di due persone sospette all’interno del centro commerciale Auchan.

Con l’ausilio di altri militari dello stesso reparto iniziava un servizio di osservazione sui due sospetti, nel corso del quale veniva notato che ad un certo punto si dividevano. Uno rientrava all’interno dell’Auchan, mentre il secondo attendeva fuori. L’uomo rimasto dentro raggiungeva il reparto biancheria e non sapendo di essere monitorato, raggiungeva le casse automatiche dove effettuava il pagamento relativo ad una consumazione.

Sicuro di aver superato ogni ostacolo, avendo oltrepassato le barriere antitaccheggio dell’Auchan, l’uomo raggiungeva così l’amico che lo attendeva all’esterno. A quel punto i militari intervenivano bloccando i due e sottoponendoli ad una perquisizione personale nel corso della quale venivano trovati in uno zainetto varie bottiglie di alcolici ed una t-shirt, già sprovvisti di antitaccheggio del valore complessivo di 130 euro.

Grazie alla visione delle telecamere ed ai successivi accertamenti svolti nel reparto biancheria dell’Auchan, è stato così ricostruito che l’uomo, poco prima era andato nel reparto per prelevare la refurtiva, che aveva precedentemente occultato sotto dei cuscini. Il maltolto veniva restituito agli aventi diritto, mentre i due uomini, identificati in due georgiani, un 28enne ed un 20enne, senza fissa dimora, venivano tratti in arresto.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here